Sostegno Cgil a redazione Rai Puglia. Gesmundo: potenziare organico

16-05-2017 12:04:23

Il segretario generale della Cgil pugliese: "Metteremo in atto tutte le iniziative utili nei confronti dell’azienda finalizzate ad esporre le ragioni del nostro dissenso e di quello della redazione"

La Cgil Puglia esprime il proprio sostegno a giornalisti e tecnici della Rai regionale e raccoglie la preoccupazione espressa dall’assemblea dei redattori circa la carenza di organico e l’esclusione della Puglia tra quelle interessate ad assunzioni che l’azienda sta invece realizzando in tutto il Paese.

“Nonostante le condizioni di lavoro difficili che ne derivano e che sono state denunciate dalla redazione – commenta il segretario generale Pino Gesmundo – dobbiamo dare atto dell’attenzione che la testata regionale da sempre dedica al mondo del lavoro, alle vertenze, alle proposte del sindacato. Ma condividiamo l’analisi circa una regione che per dimensioni e per realtà sociali ed economiche spesso molto differenti – dalla Daunia alla Terra di Bari fino al Salento – richiede un racconto puntuale e costante. C’è un valore occupazionale e industriale che la sede Rai rappresenta e va difeso, ma il ruolo dell’informazione oltre che raccontare è anche incalzare le realtà istituzionali e sociali, rappresentando essa stessa un fattore di sviluppo del territorio”.

La Cgil chiede pertanto ali vertici dell’azienda Rai “di dedicare l’attenzione che merita una delle regioni più dinamiche del Mezzogiorno, potenziando l’organico e garantendo adeguata copertura a tutte le province, a partire da territori complessi come quello tarantino, la cui vertenza Ilva ha dimensione nazionale e non solo regionale. Metteremo in atto tutte le iniziative utili nei confronti dell’azienda finalizzate ad esporre le ragioni del nostro dissenso e di quello della redazione pugliese. Alla direzione e ai giornalisti della sede Rai di Puglia va il nostro appoggio e un riconoscimento per l’importante lavoro che pur tra tante difficoltà svolgono”.


Condividi sul tuo social preferito