Appello sindacati: evitare chiusura de La Gazzetta del Mezzogiorno

05-11-2020 09:33:53

La tragica vicenda de La Gazzetta del Mezzogiorno è ormai al suo epilogo. La sezione Fallimenti del tribunale di Bari ha deciso di sospendere l'esercizio provvisorio dal 20 novembre.

Si sta concludendo nel peggiore dei modi una situazione a dir poco paradossale. La Gazzetta del Mezzogiorno dopo essere stata dichiarata patrimonio culturale rischia dal 21 novembre di non essere più in edicola.

Nonostante gli sforzi fatti negli ultimi anni da organizzazioni sindacali e lavoratori basta ricordare la cassa integrazione al 50% e 42% il quotidiano con 133 anni di storia non ha più un futuro.

Le Organizzazioni sindacali in questo momento di pandemia credono fortemente che un presidio di democrazia come la Gazzetta non può non essere più in edicola.

Credono altresì che bisogna salvare tutti i lavoratori sia con eventuali prepensionamenti sia garantendo la continuità a chi rimane per avere un futuro più sereno. Invitano sia la FNSI sia il Cdr sia le cooperative di poligrafici e giornalisti a un tavolo comune per poter dare delle risposte affinché nessun lavoratore possa essere lasciato indietro.      

Invitano le istituzioni regionali, il governo nazionale e i senatori e gli onorevoli di tutte le forze politiche a dar seguito alle promesse fatte nei mesi scorsi per un piano di salvataggio della Gazzetta del Mezzogiorno e che tali promesse non rimangano tali e possano essere concretizzate nei fatti e nella realtà.

Invitano la Confindustria Puglia e Bari a impegnarsi affinché il fallimento della Gazzetta del Mezzogiorno non sia approdo di avventurieri pronti a speculare sulla vita dei lavoratori e sulla credibilità dei tanti lettori della Gazzetta.

Le organizzazioni sindacali nonostante le notevoli difficoltà del momento dichiarano a tutti i livelli a voler trovare tutte le soluzioni per poter dare ai lavoratori un minimo di serenità che ormai manca da diversi anni grazie alle scellerate gestioni che hanno portato a questo triste e amaro finale

 

Pino Gesmundo – Segretario Generale Cgil Puglia

Franco Busto – Segretario Generale Uil Puglia e Bari – Bat

Antonio Castellucci – Segretario Generale Cisl Puglia

Nicola Di Ceglie – Segretario Generale Slc Cgil Puglia

Vito Gemmati – Segretario Generale Uilcom Puglia

Oronzo Moraglia – Segretario Generale Fistel Cisl Puglia 

                                        


Condividi sul tuo social preferito