Cgil e Filctem: basta, non si può continuare a morire di lavoro

27 -04-2015

“Ancora una morte bianca, ancora nel nostro territorio. Ennesimo incidente sul lavoro che è costato la vita ad un uomo di 57 anni, un operaio dell’Italgas di Margherita di Savoia, Nicola Delvecchio, lavoratore iscritto alla Filctem Cgil”, spiegano il segretario generale della categoria provinciale Luigi Lauriola e Luigi Antonucci, segretario generale della Cgil Bat.

“Alla famiglia Delvecchio va il nostro più sincero cordoglio e la vicinanza di tutta la Cgil, così come siamo vicini agli altri lavoratori rimasti feriti a seguito dell’esplosione verificatasi in via Milano ed ai tecnici presenti sul posto, insieme ai vigili del fuoco ed ai vigili urbani rimasti illesi”.

“Non è possibile continuare ancora a morire di lavoro, è evidente che rispetto la tema della sicurezza c’è ancora molto da fare sebbene bisogna dare atto all’Italgas di non aver mai trascurato tale aspetto. Ma l’idea – concludono Lauriola ed Antonucci – che una persona esca di casa per andare a lavorare e non vi faccia mai più ritorno è un pensiero che non riusciamo ad accettare”.


Condividi sul tuo social preferito