Collaudatori precari pista Porsche di Nardò, Cgil Cisl Uil chiedono tavolo alla Regione

15-05-2017 11:14:38

I segretari generali Cgil Cisl Uil di Lecce - Fragassi, Nicolì e Giannetto - intervengono sulla vertenza riguardante i lavoratori della Pista di Nardò e invocano un aggiornamento in tempi rapidi.

L’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia Loredana Capone ha espresso, con una nota, l’auspicio “che il gruppo Porsche riapra il confronto sull’opportunità di stabilizzazione dei lavoratori pugliesi” e si è detta “certa che questa disponibilità potrà concretizzarsi in un accordo definitivo. Per questo – ha aggiunto – sarà convocato tempestivamente il tavolo di crisi in Task Force”.

Anche alla luce di tali considerazioni, i sindacati chiedono, dunque, che si faccia presto.

“Ricordiamo ancora una volta – affermano – che, dal 3 aprile scorso, queste Organizzazioni sindacali hanno reiteratamente richiesto copia della bozza sull’ipotesi di accordo per un piano di stabilizzazioni contenente i nostri emendamenti e di cui non abbiamo saputo più nulla. La copia della bozza è indispensabile per le nostre Organizzazioni al fine di poter convocare in assemblea i lavoratori e permettere loro di esprimersi in merito”.

I segretari di Cgil Cisl e Uil ritengono “incomprensibile il dilatarsi dei tempi e l’assenza di risposte da parte dell’Ente regionale e dell’Azienda alle nostre richieste e sollecitazioni”. Un atteggiamento che provoca forte preoccupazione, “soprattutto – asseriscono – di fronte alle manifestazioni di esasperazione dei lavoratori che mettono a repentaglio la loro salute e dalle quali ci dissociamo”.

I segretari delle organizzazioni sindacali ritengono, pertanto, “improcrastinabile dare ai lavoratori e alle loro famiglie una definitiva risposta” e auspicano la convocazione del tavolo “entro tempi brevissimi”.


Condividi sul tuo social preferito