Guagnano eletto nuovo segretario generale. "Trasporti e infrastrutture per lo sviluppo"

17-07-2019 15:07:15

Giuseppe Guagnano è il nuovo Segretario generale della Filt Cgil Puglia e Area Metropolitana di Bari. Lo ha eletto oggi l’assemblea generale della categoria in presenza del Segretario generale della Filt Cgil, Stefano Malorgio, del Segretario generale della Cgil Puglia, Pino Gesmundo, e del Segretario nazionale della Filt Cgil, Maria Teresa de Benedictis, a cui Guagnano succede.

Guagnano, Segretario generale della Filt-Cgil Lecce dall’ottobre 2017, ha cominciato il suo impegno in Cgil nel 1991. Fino al 1996 è stato segretario politico della Camera del Lavoro di Nardò. Quell’anno passa alla Filtea (lavoratori del tessile-abbigliamento-calzaturiero), dove sarà membro di segreteria, segretario generale (dal 2002) e coordinatore regionale (dal 2004 al 2010). Nel 2010 viene eletto segretario generale della Filctem, la categoria in cui si fondono i lavoratori del Tac e quelli dei settori chimico e dell’energia. Tra il 2010 ed il 2016 è stato segretario regionale della Filctem. Ha ottenuto la conferma alla guida della Filt-Cgil Lecce nell’ottobre 2018.

“La Filt è una categoria centrale per la Cgil visto l’ambito in cui opera – ha dichiarato Guagnano – poiché non è possibile immaginare la crescita del territorio e della società senza trasporti e infrastrutture. Occorre tuttavia tenere insieme l’ambito specifico con una visione complessiva di sviluppo, industria, ambiente e turismo per affermare tra i lavoratori e i cittadini, con le nostre proposte, quei valori e quell’autorevolezza di cui la Cgil è portatrice”

“A Guagnano vanno gli auguri di buon lavoro di tutta la Cgil pugliese affinché possa continuare quel lavoro di rinnovamento della categoria che abbiamo già iniziato, culminato con l’elezione in Segreteria nazionale di Maria Teresa de Benedictis. È infatti fondamentale dare prospettiva a un settore che, in Puglia, ha molto da dire, dalla carenza di infrastrutture che determinano che il 70% dei trasporti regionali si muove ancora su gomma alle opportunità di collegamento che la nostra terra offre tra il Mediterraneo e l’Europa” ha commentato Gesmundo. “Ringraziamo inoltre Maria Teresa per il lavoro fatto finora, consapevoli che, visto il suo ruolo attuale, potrà fornire un contributo determinante nel portare le istanze territoriali al livello nazionale”

“La Puglia è punto di riferimento centrale sulle politiche di sviluppo del Mezzogiorno – ha affermato Malorgio nelle conclusioni - Contiamo sul fatto che Guagnano possa ben rappresentare le istanze del territorio puntando a proseguire il lavoro di graduale rinnovamento già cominciato nel precedente mandato. Il primo appuntamento sarà la preparazione dello sciopero generale dei trasporti in programma per il 24 e 26 luglio”.


Condividi sul tuo social preferito