Maurizio Landini in Puglia il 4 e 5 luglio per Mezzogiorno, lavoro e diritti

26-06-2019 14:48:35

Il Segretario generale della Cgil sarà in Puglia giovedì 4 e venerdì 5 luglio per una serie di iniziative su tutto il territorio regionale su sviluppo del Mezzogiorno, lavoro e diritti.

Il 4 luglio a Brindisi, nella sala dell’Autorità Portuale, dalle 9.30 si terrà la tavola rotonda “Autonomia, Mezzogiorno e politiche di sviluppo – Cosa cambia per il mondo del lavoro”. Aprirà l’evento Antonio Macchia, Segretario della Camera del Lavoro Provinciale, seguiranno i saluti istituzionali di Riccardo Rossi, Presidente della Provincia, Mario Loizzo, Presidente del Consiglio Regionale, e Ugo Patroni Griffi, Presidente dell’Autorità Portuale dell’Adriatico Meridionale. Seguirà la relazione del Segretario generale della Cgil Puglia, Pino Gesmundo, e il dibattito con gli interventi di Barbara Lezzi, Ministro per il Sud, Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia,  Gianfranco Viesti, economista, dei Segretari generali regionali Elena Lattuada (Cgil Lombardia), Christian Ferrari (Cgil Veneto), Angelo Sposato (Cgil Calabria), Angelo Summa (Cgil Basilicata), Nicola Ricci (Cgil Campania), Michele Pagliaro (Cgil Sicilia) e di Rossana Dettori della Segreteria nazionale Cgil. Concluderà Maurizio Landini. Modera Attilio Romita, caporeddatore del Tgr Rai Puglia 

 

Alle 17.30, ad Oria (Br), in via Latiano angolo viale Regina Margherita, si terrà l’iniziativa “Un lavoro per vivere – basta morti, basta caporalato, basta sfruttamento”, una commemorazione per le vittime del caporalato presso l’unico monumento esistente in Italia a loro dedicato, con l’inaugurazione di una targa della Flai Cgil e interventi di lavoratori e familiari delle vittime. Introdurrà Antonio Ligorio, Segretario generale Flai Cgil Brindisi. Successivamente, dopo il saluto del Sindaco di Oria, Martina Carone, tavola rotonda sul fenomeno del caporalato e sulle misure di contrasto allo stesso introdotta da Antonio Gagliardi, Segretario generale Flai Cgil Puglia, e con gli interventi di Giovanni Mininni, Segretario generale Flai Cgil, Pino Gesmundo, Mario Loizzo, Riccardo Rossi, Antonio Macchia. A Maurizio Landini le conclusioni del dibattito. Coordina Antonio Portolano, giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno

Alle 21.30, al Festival del Libro Possibile di Polignano, Landini sarà intervistato da Bianca Berlinguer sul tema "Il passo del lavoro", ore 21.15 in piazza Aldo Moro.

Il 5 luglio, alle 9.30, a Bari, in Fiera del Levante (Casa della Partecipazione), Landini concluderà il dibattito organizzato dalla Cgil Bari e da SOS Scuola Open Source dal titolo “Innesti – Nuove sfide sull’orizzonte del lavoro” con Gigia Bucci, Segretario generale della Cgil Bari, Pino Gesmundo, Eugenio Di Sciascio, Rettore del Politecnico di Bari, Carmelo Rollo, Presidente Legacoop Puglia, Antonio Decaro, Sindaco di Bari, e Raffaele Piemontese, Assessore regionale alle Politiche Giovanili e Cittadinanza Sociale.

Alle 15.30 Landini si sposterà a Borgo Mezzanone (Fg) per l’iniziativa della Cgil Foggia che vedrà l’inaugurazione della Camera del Lavoro locale, la cui costituzione era stata annunciata il 1 maggio scorso dopo la morte di due abitanti del ghetto in un incendio, e l’incontro con residenti e lavoratori agricoli. Parteciperanno Pino Gesmundo, Maurizio Carmeno, Segretario generale Cgil Foggia, e Daniele Iacovelli, Segretario generale Flai Cgil Foggia

ù

Alle ore 20.00 Landini si sposterà a Trepuzzi (corso Umberto) per la premiazione del Premio Rampino, consegnando a Paolo Borrometi il premio alla carriera sul tema del concorso, “Sangue, paura e silenzi. L’inarrestabile avanzata delle mafie dai campi alla finanza”. Seguirà dibattito con l’autore


Condividi sul tuo social preferito